Proteine della canapa: proprietà e consigli per l’uso

Proteine della canapa: proprietà e consigli per l'uso

Le proteine della canapa sono un integratore portentoso, grazie alle straordinarie proprietà che possiedono. Si tratta, infatti, di una fonte primaria di amminoacidi essenziali, oltre che di vitamine e minerali.

Proteine della canapa: fonte di amminoacidi essenziali

Nel mondo vegetale le proteine non sono quasi mai nobili, ovvero non hanno tutti e 8 gli amminoacidi essenziali come invece hanno le proteine di origine animale. La canapa è una bellissima eccezione: sì perché le sue sono proteine nobili vegetali, rarissime in natura.
Principalmente, quando si parla di proteine della canapa, si fa riferimento ai suoi semi, che possono essere venduti anche in polvere, in modo da facilitarne l’assimilazione. Le proteine vegetali della canapa sono un ottimo integratore per coloro che seguono un tipo di alimentazione vegana o vegetariana. I semi di canapa, infatti, sono composti da oltre il 30% di proteine, percentuale maggiore rispetto a quella contenuta nella carne.

Questo tipo di proteina vegetale, inoltre, aiuta per quanto riguarda il nutrimento muscolare, la prevenzione di problemi cardiovascolari, la riduzione della stanchezza, del peso e il mantenimento di uno stato di benessere fisico elevato.
Ma vediamo insieme, nello specifico, le meravigliose proprietà dei derivati alimentari della canapa e delle sue proteine.

Proteine della canapa per dimagrire

Le proteine della canapa aiutano a dimagrire: ciò è quanto emerge dallo studio pubblicato dalla rivista “Molecolar and Cellular Biochemistry”, in cui vengono messi in evidenza i risultati ottenuti da un gruppo di ricercatori coreani che hanno studiato gli effetti della somministrazione di CBD sulle cellule adipose non giunte a maturazione (anche chiamate adipociti) per analizzare eventuali conseguenze sul trattamento e la prevenzione dell’obesità.
Gli esperimenti hanno mostrato come il cannabidiolo possa incentivare il dimagrimento attraverso lo stimolo di geni e proteine che incrementano la rottura e l’ossidazione del grasso.
Le proteine vegetali della canapa, inoltre, incrementano la capacità di bruciare calorie.

Dunque, è confermato che il CBD trasformi i tessuti adiposi bianchi in tessuti adiposi bruni, aumentando di conseguenza la resistenza dell’individuo al diabete.
A sostegno di questa tesi va lo studio di Yann Le Strat, professore di psichiatria all’Università di Parigi, che ha evidenziato come, tra i suoi pazienti, solo il 16% dei consumatori di cannabis e proteine vegetali della canapa abbia problemi di obesità.

Ad ogni modo, i derivati alimentari della canapa sono un ottimo ausilio per coloro che sono intenzionati a perdere peso, ma ciò non implica che un uso costante di queste proteine vegetali possa sostituire uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta e l’esercizio fisico per raggiungere il peso forma, risultato di un percorso d’insieme.

Proteine della canapa: opinioni

Delle proteine della canapa, le opinioni degli esperti sono molte e tutte positive. Non bisogna dimenticare, infatti, che i derivati della canapa sono consigliati come integratore a tutti, compresi bambini e persone anziane. Anche Il Ministero della Salute italiano si è espresso in merito e, nel 2009, ha riconosciuto le proprietà nutritive dei semi di canapa, che “contengono sostanze ad azione antiossidante e acidi grassi della serie omega-3”.
Con la circolare diffusa, inoltre, il Ministero della Salute afferma che l’uso della Cannabis come integratore alimentare è consentito, ammesso che la quantità di tetraidrocannabinolo presente sia al di sotto del limite massimo consentito. In realtà, come viene detto nel decreto, è improbabile che ci siano tracce di THC nella canapa usata a scopo alimentare: questa sostanza, infatti, è presente solo nelle infiorescenze e nelle foglie, ma non nei semi e, di conseguenza, nell’olio.

Proteine della canapa valori nutrizionali

Ecco i valori nutrizionali per 100g:
Valore energetico: 351Kcal/1468KJ
Proteine: 49,5 g
Grassi: 11,2 g
di cui saturi: 0,3 g
mono-insaturi: 1,3 g
polinsaturi: 8,1 g
Carboidrati: 4 g
di cui zuccheri: 3,1 g
Fibre: 18,0 g
Sale: 0,2 g

Le proteine vegetali della canapa hanno dei valori nutrizionali molto interessanti: d’altronde sono altamente benefiche e contengono sostanze nutritive come la clorofilla, il magnesio, il potassio, l’acido ascorbico, il ferro, il calcio, e le fibre, oltre a tutti gli amminoacidi essenziali. Ricche di omega 3 e omega 6, hanno anche un forte potere antinfiammatorio.
Inoltre, la canapa alimentare racchiude una proteina importante, l’edestina, molto simile alle globuline, che contribuisce alla formazione del sangue.

La polvere proteica e i semi di canapa possono essere consumati a crudo, aggiungendoli a zuppe, succhi di frutta, yogurt e smoothies.
Normalmente, viene consigliato di assimilare da 1 a un massimo di 4 cucchiaini al giorno. Oltre questo dosaggio, infatti, si potrebbe andare incontro a una serie di effetti indesiderati come la dissenteria o l’interferenza con eventuali farmaci anticoagulanti.

Proteine della canapa in palestra

Le proteine della canapa in palestra sono un ottimo sussidio, sia mangiando semi o polvere, che assimilando integratori a base di canapa. Bisogna ricordare, infatti, che le proteine presenti nella canapa hanno una quantità di proteine più alta di quella contenuta nella carne.
Le proteine sono essenziali per il corretto funzionamento del sistema immunitario, in particolare per pelle, capelli, ossa, ma anche per la produzione di ormoni e, soprattutto, sono necessarie per la crescita muscolare.

Proteine della canapa: bodybuilding

Le proteine della canapa del bodybuilding sono molto impiegate. D’altro canto, i bodybuilders hanno maggiore necessità di proteina dietetica a causa del loro intenso allenamento. Le proteine in polvere sono un ottimo modo per assimilarne senza dover ricorrere all’uso di proteine animali, motivo per cui le proteine vegetali sono un sussidio per i bodybuilder che seguono un regime dietetico vegano o vegetariano o semplicemente per coloro che non vogliono mangiare grandi quantità di cibo in più al giorno. I bodybuilder, infatti, devono assimilare tra il 13 e il 18% di proteine: quelle vegetali, soprattutto quelle in polvere, sono molto comode, poiché basta bere un frullato, senza dover preparare carne, legumi, uova o pesce. Inoltre, i frullati di proteine vegetali sono più facili da assorbire e da digerire. I derivati alimentari della canapa, dunque, si rivelano essere un vero e proprio alleato per tutti gli sportivi e i bodybuilder.

Proteine della canapa: ricette

Le proteine della canapa sono impiegate in molte ricette. Vediamone qualcuna insieme per capire come usare i semi e la polvere di canapa in cucina, ingredienti salutari ed estremamente nutrienti.

Abbiamo già visto come i derivati della canapa possano essere consumati anche a crudo aggiungendoli ad alimenti come lo yogurt e le zuppe, ma pochi sanno che i semi di canapa possono essere impiegati per fare un ottimo latte vegetale. Per prepararlo saranno necessari i semi di canapa interi, tenuti precedentemente in ammollo per 12 ore, in modo da renderli morbidi. Infatti, dopo, sarà necessario frullarli (200 gr) in 1,3 l di acqua e il gioco è fatto. Non resterà che filtrare con una garza il composto, in modo da estrarre il latte di canapa che potrai conservare in una bottiglia di vetro fino a sette giorni. Il sapore è dolciastro, motivo per cui è ottimo al naturale, ma si può aromatizzare poco prima del consumo con zucchero, spezie o cacao a piacere.

Vediamo adesso la ricetta di una coloratissima smoothie bowl, la simpatica ciotola colorata piene di frutta, yogurt e semi che ha conquistato il cuore dei salutisti. Alla base di questa bowl c’è lo smoothie che, se correttamente bilanciato, è un’ottima fonte di grassi buoni e proteine, ottimo dunque per colazione o merenda.
Proponiamo dunque una versione con la canapa, ovvero la smoothie bowl al mango e semi di canapa. La ricetta è davvero veloce e richiede solo cinque minuti di tempo.
Serviranno:
– Una banana
– Mezzo mango maturo tagliato a pezzi
– Tre manciate di Kale o spinacino
– Due cucchiaini di semi di canapa
– Mezza tazza di latte di mandorla non zuccherato
– Un pizzico di sale
– Ghiaccio tritato

Per la tua smoothie bowl ai semi di canapa dovrai semplicemente aggiungere tutti gli ingredienti in un mixer, frullando fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, dalla consistenza simile a quella dello yogurt.
Versa nella tua ciotola e decora, in modo da deliziare anche la vista. Aggiungi qualche fettina sottile di mango, del miele a filo e qualche seme tritato (vanno bene anche semi di lino o sesamo).

Insomma, come puoi notare, con queste proteine vegetali si possono creare moltissime ricette buone, sane e nutrienti. Non ti è venuta voglia di provarle?

Recommend
Share
Tagged in